CaffeSartoriale | Caffè e cioccolato insieme aumentano concentrazione e produttività
Gli amanti del caffè e del cioccolato avranno un motivo in più per rallegrarsi: secondo un recente studio, per aumentare produttività e concentrazione il segreto sarebbe proprio aggiungere un po’ di cacao al caffè. Questo “matrimonio perfetto”, che trova la sua realizzazione in bevande come il caffè mocha o mocaccino, contribuirebbe anche ad allontanare, se assunto nelle giuste dosi, sensazioni di ansia, stanchezza e calo di energie. A dirlo è una ricerca portata avanti dal ricercatore Ali Boolani della Clarkson University insieme ad un team di studiosi della University of Georgia. Durante un periodo di osservazione lungo quasi un anno, alcuni “fortunati” volontari hanno assunto cioccolato, cioccolato con il caffè, caffeina senza cacao e un placebo senza caffeina né cacao e hanno risposto ad alcune domande che avevano come scopo quello di valutare il loro umore e la loro capacità di concentrazione. “È stato uno studio divertente – ha spiegato Boolani – dal quale è emerso che il cacao incrementa l’afflusso di sangue nelle aree cerebrali, aumentando quindi concentrazione e attenzione. La caffeina da sola può provocare ansia, aggiunta al cacao invece questi effetti si riducono. Ecco, dunque, una buona ragione per bere del caffè mocha!”. Bevande a base di caffeina e cacao sarebbero, dunque, secondo il professore, perfette per gli studenti e per chiunque abbia bisogno di focalizzarsi sui propri compiti. La ricerca è stata sponsorizzata da Hershey’s, la più grande compagnia statunitense nella produzione di cioccolato, la quale potrebbe lanciare sul mercato dei prodotti proprio a base dei due ingredienti tanto acclamati. Lo studio è stato pubblicato su un’importante rivista scientifica, BMC Nutrition, alla quale tutti gli amanti di cioccolato e caffè possono fare fede per continuare ad assumerne. In fondo, stando a quanto scoperto da Boolani e dal suo team, è per una giusta causa.
15053
post-template-default,single,single-post,postid-15053,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Cappuccino e brioche a colazione? Si può, niente più sensi di colpa

Cappuccino e brioche a colazione non saranno più un rimorso. Gli esperti tranquillizzano i più ansiosi e rassicurano gli scettici: bere di buon mattino latte e caffè non è una pratica errata da evitare. Anzi, non c’è niente di meglio per iniziare con la giusta carica la giornata.

Il latte infatti è ricco di calcio e fortifica le ossa. Se si è intolleranti una valida opzione risiede nel latte di soia, squisito e leggero.

Il caffè invece fa bene alla salute e “sveglia” il cervello. Si può anche scegliere di bere il decaffeinato o quello d’orzo, in quanto con il latte l’accoppiata è ugualmente vincente.

Per quanto concerne la brioches sarebbe perfetto consumarle integrali, meno caloriche ed apportano una buona quantità di fibre all’intestino; in alternativa meglio scegliere prodotti senza grassi idrogenati e olio di palma.